mercoledì 17 marzo 2010

Imola da raccontare di Roberta Giacometti

Proprio come recita il sottotitolo, sono sguardi, ritratti e ricordi, quelli che Roberta Giacometti mette su carta nel libro Imola da raccontare (Bacchilega Editore). Non solo i suoi, anche quelli di altre voci imolesi, che regalano al lettore un ritratto inedito, intimo, legato col filo delle emozioni, della città dagli anni'30 del Novecento ad oggi.
Storie di persone qualunque grazie a cui si conosce un'Imola scomparsa, o strettamente conservata nei ricordi degli anziani, che Roberta Giacometti racconta con partecipazione e levità. Ma troviamo anche riflessioni sui luoghi di oggi e quelli di ieri, quasi che le parole fermassero in scatti fotografici angoli della città particolarmente significativi o cari per l'autrice.
E infine ci sono i suoi ricordi di bambina, scanditi dal dialetto e da immagini che sente la necessità di articolare in parole, in frasi.
Racconti che - come scrive l'autrice « interpretano la mia idea di casa natale, che trascende il luogo e la famiglia, indispensabile per sentirmi a casa nella vita e nel mondo».

Nessun commento: