martedì 31 agosto 2010

Il paese dei filosofi con gli stivali di Laura Frassetto

Laura è una giovane antropologa che ha già diversi viaggi impegnativi alle spalle: esperienze di volontariato e lunghe permanenze in Kenya, Marocco, Polinesia Francese e Messico. E' questo il suo luogo del cuore", quello che ha deciso di raccontare ne Il paese dei filosofi con gli stivali. Che pare un romanzo, ma non lo è. A metà tra un diario di viaggio e una storia d'amore, questo libro frizzante, allegro e colorato come i luoghi di cui parla, è la cronaca di un viaggio che ha significato molto per Laura Frassetto visto che in Messico, oltre a scoprire paesaggi suggestivi, siti ricchi di storia, tradizioni interessanti o curiose, ha conosciuto l'uomo che in seguito è divenuto suo marito. Un racconto vivido e coinvolgente che trasmette ai lettori tutta la passione di Laura per un paese affascinante e ricco di contraddizioni e fa nascere il desiderio di preparare la valigia e volare in Messico!

Son tornata

In realtà è un po' che sono tornata ma ripiombare nel lavoro è stata dura. E poi ho tante cose per la testa: un nuovo libro, anzi due. Un nipotino bellissimo di sette mesi (grazie sorella) che in questi giorni è spesso ospite a casa mia (non ero più allenata coi bebè, è passato troppo tempo da quando mio figlio più piccolo era in fase pannolino). E tanti progetti da meditare e mettere in pratica. Poi sì, lo ammetto, una parte del mio cuore e dei miei pensieri è ancora lì, tra Bratislava e Praga, due città che mi hanno conquistato.
Passate di qui nei prossimi giorni perchè vi racconterò dei tanti bei libri che ho letto e dei prossimi eventi interessanti che coloreranno questo ultimo scampolo d'estate e l'autunno.

lunedì 23 agosto 2010

GialloLuna NeroNotte: largo ai vampiri!

Qualche anticipazione sull'edizione 2010 del festival GialloLuna NeroNotte che si svolgerà a Ravenna dall’1 al 10 ottobre proponendo al pubblico più percorsi. Il primo sarà dedicato ai ragazzi, con la conclusione del corso “GialloLuna va a scuola” e la premiazione dei migliori racconti realizzati dagli studenti del Liceo Classico ravennate. Il secondo percorso proporrà invece l’avvio di una serie di iniziative di solidarietà, partendo dalla presentazione di una raccolta di racconti. Infine, si arriverà a volgere lo sguardo sulla narrativa ‘di paura’, o gotica, partendo dai vampiri, simbolo ‘nobile’ dei non-morti. Il tutto presentato al pubblico attraverso incontri con gli autori, mostre, concerti, cene con delitto, conferenze, iniziative editoriali di solidarietà che prenderanno vita in vari luoghi di Ravenna e, per la prima volta, anche a Forlì.
Fra gli ospiti la scrittrice statunitense Colleen Gleason, autrice di una saga ambientata nell’Ottocento con al centro una famiglia di cacciatori di vampiri, e il poliedrico Andrea Mingardi, con il suo primo legal thriller ambientato fra Bologna e Ravenna, Un biglietto per l’aldilà (Edizioni Pendragon). Un appuntamento sarà dedicato agli autori “gialli” nostrani che vedrà protagonisti Mario Scarponi (Jack, Edizioni del Girasole), Fabio Gavelli (La terra bruciata del Passatore, Diabasis) e Silvio Gambi (La spada di Guidarello, Danilo Montanari Editore).
Il cartellone degli incontri si completerà con alcuni momenti scientifici, tra cui uno sul tema “Il mistero di Caravaggio”, al quale parteciperanno Silvano Vinceti, Carlo Lucarelli ed Eraldo Baldini, ed uno dedicato a vampiri, archeologia, ‘ritornanti’ grazie alla collaborazione dell’archeologa Giovanna Montevecchi e l’intervento dello storico Luca Cesari.

martedì 10 agosto 2010

Chiuso per ferie

Se non rispondo ai vostri commenti e non scrivo post non preoccupatevi... sono finalmente in ferie!
Torno il 24 agosto.
A presto!

domenica 8 agosto 2010

Crime Story Slam

Il festival di narrativa poliziesca La passione per il delitto, in collaborazione con la libreria Area Libri di Seregno, organizza il Crime Story Slam: una gara di brevi racconti, da leggere in 5 minuti, in cui gli autori finalisti, selezionati da una giuria tra coloro che parteciperanno, leggono sul palco i propri scritti e competono in diretta, fino alla proclamazione del vincitore assoluto.
I racconti possono essere su qualsiasi soggetto purché legato al tema della manifestazione, e in qualsiasi stile.
Ogni autore deve presentare un solo testo, rigorosamente originale, che deve avere una durata non superiore ai 5 minuti di lettura.
Il tempo sarà calcolato e cronometrato dal momento in cui inizierà la vera e propria lettura davanti al pubblico. Sono previste penali in termini di decurtazioni di punti – 1 punto ogni 30 secondi - per chi supera il limite di durata: i tempi saranno cronometrati dall’arbitro di gara. Ogni autore può arricchire il proprio reading con accompagnamenti musicali (purché svincolati da obblighi Siae) o soluzioni scenografiche. La partecipazione è aperta a tutti: lettori, scrittori, giornalisti, appassionati, di qualsiasi età. Non sono previste suddivisioni dei partecipanti in categorie particolari.
Gli scritti devono essere inviati entro il 30 agosto 2010 all’indirizzo e-mail redazione@lapassioneperildelitto.it, con oggetto “Crime Story Slam”.
Una giuria composta da sette membri – tre rappresentanti della libreria Area Libri, due rappresentanti del festival e due tra scrittori, giornalisti o critici letterari - voterà entro il 25 settembre 2010 i racconti prevenuti, selezionando i 15 che accederanno alla finale, prevista domenica 10 ottobre 2010, durante l’ultima giornata del festival La passione per il delitto. La classifica dei finalisti sarà pubblicata a partire dal 28 settembre 2010 sul blog del festival, e inviata attraverso la newsletter. Entro fine agosto, con le stesse modalità, saranno inoltre comunicati i nomi dei membri della giuria.
Domenica 10 ottobre i finalisti leggeranno al pubblico i loro racconti, suddivisi in gruppi da 5 concorrenti. A rotazione dieci persone del pubblico selezionate a sorteggio, voteranno i lavori dei concorrenti, fino a selezionare tre finalisti che si affronteranno nella tornata finale. Al vincitore e ai finalisti sarà consegnato il giorno stesso un attestato, e assegnati premi in libri e omaggi messi a disposizione dagli sponsor della manifestazione. I tre racconti saranno inoltre pubblicati sul sito del festival.

sabato 7 agosto 2010

Editori contro la nuova legge sul prezzo del libro

E' nato un nuovo blog che combatte per cambiare la nuova legge sul prezzo del libro in cui è possibile seguire tutti gli sviluppi della battaglia che il gruppo di editori indipendenti formato da instar libri, Iperborea, Marcos y marcos, minimum fax, nottetempo e Voland hanno ingaggiato contro la legge Levi, una protesta a cui hanno aderito importanti editori indipendenti come Sellerio, Donzelli, Il Saggiatore, Marco Tropea, editrice zona, Meridiano Zero e Book editor.
"Questa sulla legge del prezzo del libro - scrivono sul blog - è una battaglia di sopravvivenza per le case editrici indipendenti e per i librai che non appartengono alle grandi catene, ma è anche una battaglia che riguarda tutti i lettori che non vogliono che l'offerta culturale venga appiattita e che i libri vengano trattati alle stregua di merci all'ingrosso da consumare e buttare via."

venerdì 6 agosto 2010

Gian Andrea Rolla presenta Il funerale della balena

Il 10 agosto alle ore 21.30 in Piazza Garibaldi a Lerici Gian Andrea Rolla presenterà il suo romanzo Il funerale della balena edito da I sognatori. A chiacchierare con Rolla del suo nuovo libro saranno l'editore Aldo Moscatelli e Nadia Zapperi, curatrice della rivista lettearia on line Scrigno.

giovedì 5 agosto 2010

Michele Marziani a CicloPoEtica e Argenta

Due appuntamenti con Michele Marziani la prossima settimana.
L'8 agosto Michele parteciperà all'evento itinerante CicloPoEtica. Assieme ai poeti Isabella Bordoni e Paolo Vachino sarà a Ferrara, alle 18,00, a Palazzo Bonacossi, a leggere brani dei suoi libri Umberto Dei. Biografia non autorizzata di una bicicletta, Lungo il Po e La signora del caviale.
Il 10 agosto con il fotografo Marco Salzotto sarà ad Argenta (Ferrara), al Museo della Bonifica, ore 21, a presentare Sovversivi del gusto - volume 2, all'interno di un raduno dei Sovversivi di gusto organizzato dal Comune con la complicità di Mirco Mariotti.

mercoledì 4 agosto 2010

Devis Bellucci: lo scrittore-sandwich

C'è chi per promuovere il proprio libro fa spamming ovunque e dovunque, chi si inventa presentazioni insolite, chi perseguita parenti/amici/vicini finchè non acquistano una copia... E chi invece ha delle idee davvero originali e interessanti, direi romantiche nel senso più compiuto del termine. Come Devis Bellucci che si fotografa nei più disparati luighi d'Italia e d'Europa indossando, come un uomo-sandwich, la copertina del suo libro. Ecco cosa scrive per raccontare la sua esperienza.

Per far conoscere il mio libro “L’inverno dell’alveare” (A&B Editrice) ho iniziato a girare l’Italia come uomo sandwich. Davanti mi porto la copertina e dietro la quarta, prezzo incluso. Lo scopo? Non l’hanno fatto in molti, quindi voglio essere del gruppo. Voglio tirarci fuori un percorso fotografico. Voglio attraversare gli orizzonti del mio paese con una storia sulle spalle. Questo rispecchia l’essenza del libro: il viaggio e la scoperta al di là del sentire comune, quello dell’alveare. E poi la favola, la poesia. Attraverso come Uomo Sandwich i luoghi deserti, secondo un percorso scelto ad hoc: le stradine di campagna, le valli, le spiagge, dalla Francia alla Slovenia sino al Sud. Non mi interessa che la gente mi veda e non mi interessa che sul momento mi noti. Mi interessano solo le fotografie, un po’ come il nano del “Fantastico mondo di Amelie”. Nelle piazze delle città, dove cammina la gente, mi svesto del cartone e appoggio il sandwich a terra. Sistemo sul cartone una candela accesa mentre la gente passa, con lo sfondo di Roma, Firenze, Torino, Siena, Napoli… Qui, tra la gente che scorre e non ti guarda, la voce dello scrittore è leggera, sottile e inutile come una candela accesa di giorno.
Infine, il dilemma. Qualcuno oserà mai chiedermi “Che cosa stai facendo?”. Per ora nessuno. Mi guardano e tirano dritto. A Roma, Firenze, Torino, Siena, Napoli… Sono incuriositi ma tirano dritto, mentre tra la folla faccio le foto al mio sandwich con la candela accesa. Così, viaggio dopo viaggio, le immagini diventano metafora della storia che racconto.

Trovate tutte le foto del suo viaggio su Facebook alla Pagina “Uomo Sandwich”, aggiornata in tempo reale con le tappe.

Foto tratta da Uomo Sandwich

martedì 3 agosto 2010

A passi incerti di Grazia Frisina

Racconta una vicenda delicata e allo stesso tempo dura, difficile "A passi incerti" (Mauro Pagliai Editore, 2009), il primo romanzo di Grazia Frisina che ha come protagonista Emilia, giovane affetta da SLA. A causa della malattia Emilia è confinata su una sedia a rotelle e si è autosegregata in casa perchè il contatto col mondo esterno la spaventa, la infastidisce.
In realtà è completamente autosufficente ma gli sguardi pietosi della gente sono per lei un ostacolo ben più invalicabile dei marciapiedi malridotti e degli scalini. Il suo mondo così è circoscritto alla madre e alla sorella - che spesso fanno da parafulmine ai suoi malumori - e a qualche raro amico. Unico sfogo, unica passione che la coinvolge e la sprona è la poesia: inizialmente scrive solo per sè, poi pian piano imparerà a condividere i suoi versi anche con gli altri. E proprio grazie alla poesia troverà la strada per uscire dalla sua gabbia dorata, per smettere di indugiare nell'autocommiserazione, per aprirsi agli altri.
Grazia riesce a raccontare la storia di Emilia senza facili stereotipi e buonismi, presentandola con i suoi pregi e con i suoi tanti difetti. Mettendo in evidenza che a volte la malattia rende malevoli con chi ci sta intorno e ci vuole bene. Insomma dando vita ad un personaggio estremamente umano e per questo nè completamente positivo nè completamente negativo.
Poetessa "convertita" alla narrativa, nel senso che questo romanzo è la sua prima prova letteraria "in prosa", tra l'altro ottimamente riuscita, Grazia lascia traccia dei suoi intensi versi anche tra le pagine di questa storia.

Qui l'intervista all'autrice

lunedì 2 agosto 2010