mercoledì 31 agosto 2011

L'ammaestratore di Istanbul in mostra a Napoli

Sarà inaugurata lunedì 5 settembre alle ore 18 nella Sala Assoli - Teatro Nuovo (Via Monte Calvario, 16) a Napoli la mostra L'ammaestratore di Istanbul che propone le tavole originali del libro omonimo disegnato da Gianluca Costantini e scritto da Elettra Stamboulis.
L'ammaestratore di Istanbul, libro a fumetti edito da Comma 22 editore, è un'opera a metà tra il diario di viaggio e la biografia d'artista. Scritto da Elettra Stamboulis e disegnato con tratto calligrafico da Gianluca Costantini, è un'occasione per riflettere sul labile rapporto tra Oriente e Occidente, sulla scia della straordinaria vita di Osman Hamdi. Osman Hamdi fu un poliedrico intellettuale ottomano: padre della pittura figurativa, e in particolare del ritratto dal vero nella cultura islamica, fu anche uomo politico e archeologo. Percorrendo le tracce di questa biografia culturale poco nota in occidente, gli autori si interrogano sul concetto di stereotipo e sulle semplificazioni che ne sono il risultato. Apre il libro in modo non casuale Edward Said, che sul tema dell'orientalismo ha lasciato un segno indelebile e compaiono come protagonisti gli stessi autori che seguono anche le proprie personali vicende (come ad esempio la scoperta di una gravidanza in viaggio).
La presentazione e la mostra fanno parte della settimana organizzata da Ponte Radio, che porterà i tre spettacoli di Trilogia quasi dantesca, realizzati tra Tiro, Jenin, Alfonsine e Berlino, e sono inserite nell'ambito del Napoli Teatro Festival Italia.
La mostra, che rimarrà aperta dal 5 al 12 settembre dalle 10 alle 12 e dalle 15.00 alle 18.00, è curata da Associazione Mirada.

Nessun commento: