martedì 3 luglio 2012

Tanatosi di Antonio Paolacci

C'è chi affronta le difficoltà prendendole di petto e chi preferisce scappare, sparire, magari fingersi morto. Come quegli animali che quando sono in pericolo si paralizzano immobili, simili a morti. Tanatosi è il nome di questa strategia di sopravvivenza. Una strategia adottata anche dal vecchio che vive da solo nella foresta: è sparito senza lasciare traccia trent'anni prima. Ma ora il figlio, che ha scelto la fuga come il padre, lo ha trovato.
È un ricongiungimento avaro di parole e affetto, ma utile a placare la rabbia di chi cercava una ragione, una risposta. Utile anche a capire che scappare non serve a nulla, nemmeno se tutto ciò che ti aspetta è una città allo sbando, dilaniata dalla violenza figlia di una crisi economica e sociale che ha tolto alle persone già vuote di valori la speranza.
Il racconto di Antonio Paolacci, che nella sua intensità offre notevoli spunti di riflessione, ha inaugurato la nuova collana ePop di Perdisa Pop che propone esclusivamente ebook.
Testi brevi, ma di qualità, disponibili solo in vesione digitale. Un'operazione intelligente e che può offrire, mi auguro, maggiori possibilità ad autori esordienti.

Nessun commento: