giovedì 17 aprile 2014

Fuori piove di Nicola Nicodemo

Seconda prova letteraria per il giovanissimo Nicola Nicodemo che dopo La gatta che suonava il piano, propone ora Fuori piove. Sei racconti in 300 parole più cinque da twittare una breve antologia "social". Infatti i sei racconti di cui si compone - tutti rigorosamente sviluppati in 300 parole - sono intercalati da cinque brevissime narrazioni in inglese adatte da twittare.
Con una scrittura maturata dalla prova precedente e molto gradevole, Nicodemo traccia nei sei racconti pennellate di vita, emozioni e affetti piccoli o grandi: il rimpianto per un fratello o un padre che non ci sono più, la scoperta di un rifugio accogliente dove perdersi, un attimo che può cambiare l'esistenza, la nuova consapevolezza di una madre, un sorriso enigmatico. Il risultato sono dei fotogrammi che lasciano intuire storie ben più articolate, come se ci affacciassimo per un istate nelle vite e nei sentimenti di altre persone.
Una lettura veloce e piacevole che termina forse troppo in fretta. Credo sia il momento per Nicodemo di cimentarsi in una sfida ben più impegnativa con un testo più lungo e articolato.

Nessun commento: