giovedì 16 giugno 2016

Il Colophon di giugno: L'isola riflessa

Lo so, lo so, questo blog non vede post da diverse settimane. Ma è stato un periodo impegnativo sul fronte lavorativo (e personale). Anche un periodo fruttuoso: presto vi racconterò di nuovi progetti  a cui sto lavorando.
Nel frattempo vi lascio in buone mani, anzi in buone letture!
Da pochi giorni è uscito il nuovo numero de Il Colophon che ha come tema L'isola riflessa.
Scrive Michele Marziani, direttore della rivista letteraria on line, "Cos’è un’isola se non un lembo di terra circondato dall’acqua? Ma ovunque ci sia un’isola quasi sempre appare un mondo a parte, isolato appunto, a volte ostinato. Cocciuto. Estremo. Che può contenere tesori. Ce l’ha raccontato Robert Louis Stevenson, ma dentro di noi lo sapevamo già, perché le isole le abbiamo lette nelle pagine indimenticabili di Jules Verne ed Emilio Salgari, le abbiamo visitate, alcuni di noi ci sono nati. L’isola è un luogo letterario senza pari. Non a caso la nostra vita perduta, l’infanzia, risiede in un’isola che non c’è (non c’è più).
Quando ho lanciato l’idea di questo numero de Il Colophon a tutti gli autori avevo dentro di me un piccolo desiderio: che ognuno di noi adottasse un’isola, grande o piccola, e la raccontasse. Attraverso un libro, una storia, un’intervista, un viaggio, un incontro. Ne è uscito un numero che credo sia particolarmente ricco, variegato, dove ogni lettore non è altro che il guardiano di un faro. La luce che ha dentro è lì per illuminare un pezzo di mondo. Attraverso le parole. È proprio vero: con i libri non si è mai soli. Al massimo qui, su un’isola.".
E davvero, in questo numero, trovete recensioni e articoli bellissimi, da perdercisi.
Tornerò qui presto, lo prometto, ma intanto buona lettura!

P.S. L'immagine è di Marta D'Asaro.

Nessun commento: