mercoledì 28 settembre 2016

Bologna meravigliosa - Recensione

La recensione che segue è stata pubblicata su Bookavenue

"Bologna meravigliosa" non è una delle tante guide turistiche più o meno approfondite dedicate alla città felsinea, piuttosto può essere definita una guida emozionale, un percorso narrativo - il libro raccoglie 36 racconti - alla scoperta delle suggestioni del capoluogo emiliano.
Cristina Orlandi miscela sapientemente ricordi personali e storie immaginarie facendoci conoscere il carattere dei bolognesi, il loro dialetto, le loro consuetudini. Attraverso gli occhi dell'autrice vediamo i luoghi frequentati dai turisti come le due torri, Piazza Maggiore e il Nettuno, San Petronio e San Luca, i portici. Scopriamo leggende e modi di dire e ci soffermiamo attoniti di fronte a due ferite che la città non può dimenticare: la strage di Ustica e quella della stazione ferroviaria, avvenute a poche settimane di distanza nel 1980. Ma i bolognesi si rialzano sempre rimboccandosi le maniche col sorriso sulle labbra. Perché una delle caratteristiche di questa città opulenta e colta è l'ironia. E da bolognese DOC Cristina Orlandi sa raccontare la sua città con umorismo, affetto e poesia.
Un libro avvincente come un romanzo che consiglio sia a chi vuole conoscere Bologna in maniera alternativa, sia a chi - come me - frequenta e ama questa città.
"Bologna meravigliosa" fa parte della collana Radici di Edizioni della Sera che racconta in maniera inconsueta anche Padova, Venezia, Trieste e Milano. La prefazione del libro è di Marilù Oliva.

giovedì 22 settembre 2016

Writing underground: corso di scrittura e lettura conviviale a Quintoveda

Mi piace molto tenere corsi e workshop. Sarà la mia anima da "maestrina" che riemerge dal passato (ho insegnato alle elementari per vari anni) oppure il fatto che ritengo stimolante condividere esperienze e "segreti del mestiere". Così com'è stimolante vedere che i miei allievi degli anni passati hanno messo a frutto ciò che hanno imparato ai miei corsi, alcuni hanno persino coronato il sogno di pubblicare il loro libro nel cassetto.
Perciò ho accettato volentieri di tenere un corso di scrittura e lettura a Quintoveda (Via Cavour 58) il locale di Imola gestito da Panta Rei, associazione di liberazione delle arti.
Il corso si intitola Writng underground e inizierà il 6 ottobre (ore 19-21) con una lezione gratuita in cui spiegherò anche nel dettaglio come si articoleranno i tre moduli in cui è suddiviso:
– Scrivere per raccontare, corso di scrittura narrativa
– Scrivere per comunicare, corso di scrittura argomentativa
– Leggere rende liberi, corso per lettori consapevoli.
È possibile iscriversi a un solo modulo per volta, oppure scegliere il “pacchetto” completo. In questo caso sarà applicato lo sconto di 40 euro sulla quota complessiva.

mercoledì 7 settembre 2016

Le donne che fecero l'impresa - Recensione

La recensione che segue è stata pubblicata su Bookavenue

Si parla spesso dei pionieri dell'imprenditoria italiana, come hanno creato grandi aziende, le loro storie, il coraggio e la creatività. Ad alcuni sono state intitolate persino strade e piazze, scuole, luoghi pubblici. E le pioniere?
Sono tante le donne che hanno dato vita ad attività imprenditoriali importanti e/o significative con tutto il coraggio e la fatica in più che l'essere donna 50, 100 anni fa comportava. Fatica che ancora oggi, a essere sinceri, accompagna chi fa imprenditoria al femminile, perchè le ccose sono un po' migliorate, ma cambiate nemmeno per sogno. Le donne che fecero l'impresa (Edizioni del Loggione) ci racconta, in chiave letteraria e quindi a volte romanzata, di alcune delle pioniere emiliano-romagnole. Dodici scrittrici di oggi prestano la propria voce e il proprio stile narrativo ad altrettante imprenditrici: Alda Masotti, Stella Pedrazzi, Isotta Zerri, Carla Cenacchi Bacchelli, la contessa Lina Bianconcini Cavazza, Gilberta Minganti, Giulia Fontanesi Maramotti, Luciana Gatti Emiliani, le sorelle Fontana, Elisabetta Sirani, Anna Quintavalla.
Alcune celebri come Ada Masotti, fondatrice de La Perla, o le famose stiliste sorelle Fontana, altre meno note ai più. Non ne conoscete le storie? Questo libro è un ottimo e piacevole strumento per scoprire qualcosa di loro.
Hanno partecipato al progetto Fosca Andraghetti, Katia Brentani, Marta Casarini, Carla Cenacchi Bacchelli, Maria Genovese, Sabrina Leonelli, Lorena Lusetti, Sara Magnoli, Cristina Orlandi, Francesca Panzacchi, Alba Piolanti e Rosalba Scaglioni. Con la prefazione di Camilla Ghedini.