lunedì 3 luglio 2017

Anche "Pane, marmellata e tè" nei consigli di lettura di Manuela Bonfanti

Si parla anche del mio "Pane, marmellata e tè" nel bell'articolo dal titolo Nuove autrici visibili: letture per l’estate, al femminile pubblicato da Manuela Bonfanti nel suo blog Voci dal silenzio.
E sono in ottima compagnia perchè Manuela propone una carrellata di bravissime colleghe, alcune recensite da me qui nel blog.
Vi consiglio quindi la lettura completa dell'articolo a questo link.
Io, per pura vanità, riporto qui la parte relativa a "Pane, marmellata e tè".

"Avete presente La signora in Giallo? Questi tre brevi racconti mi fanno pensare a dei mini-episodi della famosa serie. Divertenti e senza pretese, ma con una trama ben architettata, con gli indizi al posto giusto, si leggono con piacere. Vi accompagneranno volentieri sui mezzi pubblici, sul divano, in spiaggia o prima di poggiare la testa sul guanciale. Dal serial killer di casa nostra ai castelli della Loira per l’assassinio di un principe, seguiamo le avventure dei due protagonisti, la giornalista Beatrice e il poliziotto Alessio che si incontrano casualmente a… un corso di panificazione. Un setting originale e retrò per un incontro che dal giallo di tinge di rosa. Due piccioni con una fava. Ma i personaggi di Pane marmellata e tè, a differenza della Signora in giallo, sono contemporanei, giovani, pieni di vita. Alla Castle, per intenderci. Come se tradizione e modernità si fondessero. Il titolo ci trasporta in un universo casalingo, la cui continuità semantica non lascia presagire il versante giallo. A meno che il pane sia di mais, la marmellata di susine e il tè al gelsomino. Gusti un po’ strani, sì. Ma lasciatevi sorprendere".

Nessun commento: