giovedì 30 novembre 2017

Idee per Natale? Vi consiglio cinque libri

Una delle cose che regalo con frequenza a Natale sono i libri. A essere sinceri una delle cose che regalo con frequenza tutto l'anno. Ma visto che ora impazzano i consigli sui regali di Natale, mi inserisco a gamba tesa e vi suggerisco cinque libri che forse non troverete nelle grandi librerie di catena o nei supermercati, ma che vale la pena di procurarsi e regalare... o regalarsi.
La scelta è stata ardua perché l'elenco sarebbe molto più lungo, ma mi sono contenuta.
Per gli altri titoli potete sempre consultare le recensioni che ho pubblicato qui sul blog.
Inizio con un libro che è tante cose insieme: un'opera d'arte, un "pezzo" raro, un viaggio nel cuore di una città e tanto altro ancora. Si intitola Reno racconta Bologna, è un libro PopUp, tridimensionale, con elementi mobili, il primo di questo genere prodotto a Bologna che ha come protagonista la stessa e i suoi simboli. I disegni sono originali ed è stato tirato in soli 500 esemplari, confezionato a mano ed è venduto in esclusiva alla storica Legatoria Montanari in Via Farini 28 a Bologna. Qui potete leggere qualcosa di più su questo libro magico.
Qui trovate i contatti della Legtoria Montanari  e qui un video dedicato da Repubblica a Reno racconta Bologna.
Se amate la storia recente, l'Irlanda, Barcellona e le donne avventurose (o volete fare un regalo a qualcuno che ha queste passioni) vi consiglio La figlia del partigiano O'Connor di Michele Marziani  di cui prestissimo pubblicherò la recensione.
Per gli animi romantici un romanzo avvincente scritto da una cara amica: Ti raggiungo in Pakistan di Roberta Marcaccio (anche di questo leggerete presto qui sul blog), una storia che colpisce al cuore ma allo stesso tempo affronta temi molto attuali al femminile.
Declinato al femminile, con grinta e tanti spunti per leggersi dentro, è Riprendo fiato di MàgdalaDì e Julka Caporetti, romanzo appena uscito che al momento trovate solo in ebook ma che presto sarà raggiunto anche dalla versione cartacea.
Infine un altro titolo per guardarsi dentro, non è un romanzo ma scorre piacevole e leggero come se lo fosse, benché contenga informazioni molto serie e sia stato scritto da una psicoterapeuta con grande esperienza: L'elogio del barista di Caterina Ferraresi.
E voi che libri mi  consigliate per Natale?

Nessun commento: