Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Una farfalla con le stampelle. Correre nel silenzio di Clara Piacentini

Questo è un piccolo grande libro prezioso. Piccolo solo di dimensioni e per numero di pagine, dimostrazione che non è la lunghezza di un testo che ne conferisce valore ma ciò che esso esprime e racchiude.
La scrittura si sviluppa su due piani che procedono paralleli e si intersecano a tratti nella stessa riflessione. Il primo percorso analizza con lo stile del saggio come il disabile è stato percepito nella letteratura dall'antichità ad anni più prossimi a noi. Il secondo percorso, invece, è una delicata scrittura biografica in cui l'autrice ripercorre la propria storia confrontandosi con la disabilità: la presa di coscienza, l'accettazione, la reazione per evitare di essere collocata in un ruolo che le sta stretto. Il rifiuto di vedersi ed essere vista come una creatura fragile e vulnerabile, la dimostrazione che l'intelligenza e la caparbietà possono molto più dei muscoli e della forza fisica, a volte.
Al di là della piacevolezza della lettura, delle interessanti no…

Ultimi post

Pubblicare un libro: la promozione

Codice Montemagno di Marco Montemagno

Filosofia delle parole: Pazienza

Amore imperfetto di Amanda Melling

Comunicazione efficace: i presupposti da cui partire

Farsi pubblicare: scrivere una sinossi efficace

Nunca mas (Mai più) di Nicola Pettorino

La corsara. Ritratto di Natalia Ginzburg di Sandra Petrignani

Nasce Garamond: circolo di lettura e scrittura

Veduta di pianura con dame di Muriel Pavoni - Recensione