Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Per aspera ad astra

Alla fine ce l'ho fatta, per i prossimi due mesi, fino alla fine di agosto, abiterò e lavorerò qui, a Idro, nel mio luogo del cuore. Ce l'ho fatta perché quando mi metto in testa una cosa a cui tengo marcio impavida fino all'obiettivo, costi quel che costi, aprendomi la strada con le unghie e coi denti. Ce l'ho fatta perché crederci apre opportunità inaspettate, così grazie alla mia tigna e al passaparola ho trovato una casa a un prezzo che mi posso permettere senza dover vendere gli organi, una casa che mi sta già entrando nel cuore, antica e affacciata sui tetti del borgo vecchio di Lemprato. Sto scrivendo dalla cucina e nella finestra spalancata si stagliano le montagne bagnate di pioggia. A pochi passi il lago che più tardi andrò a salutare.
Questa casa, le montagne, il lago mi abbracciano come se fossi tornata dopo una lunga assenza, è così che mi sento qui.

Ultimi post

Tu non ci credere mai di Alessandro Marchi

Camminare sull'acqua di Lorenza Ravaglia

Vita di Miranda di Luigia Pantalea Rovito

Comunicare: la ricetta vincente? Trova il tuo stile

Parole da ascoltare

Pane marmellata e tè, nuova edizione

A ogni costo di Cristina Orlandi

Fondamenta degli incurabili di Iosif Brodskij

Le newsletter che funzionano

Cosa posso fare per te

Etichette

Mostra di più