L'amore non c'entra di Luca Martini

La mia recensione pubblicata su BookAvenue

Quanto amore c'è nelle nostre vite? Quanto influisce nelle nostre scelte, nei nostri comportamenti?
E la sua assenza come ci trasforma? Parliamo di amore a 360 gradi, amore sentimentale, per un amico, un figlio, per la musica, l'arte, o semplicemente per la vita.
I diciotto racconti che compongono la raccolta L'amore non c'entra di Luca Martini potrebbero fornire delle risposte a questi interrogativi, oppure dimostrarci che non serve immaginare trame elaborate per colpire la sensibilità del lettore perchè in ogni gesto quotidiano, a volte anche banale, raccontato in queste storie, ritroviamo tutta la drammaticità o la tenereezza o l'assurdità o l'ironia dell'esistenza.
Sono storie legate da un filo di malinconia, i cui personaggi spesso si sono persi, hanno smarrito la trama dei sogni che
inseguivano un tempo, si sono rassegnati a farsi trascinare dalla vita, lontano da ciò che avrebbero voluto essere. C'è chi si ritrova, fa in tempo a corregere il tiro e tornare sul percorso tracciato dalla buone intenzioni, c'è chi invece manca l'appiglio e continua a farsi trascinare dall'esistenza.
La scrittura essenziale, senza sbavature, ma allo stesso tempo molto emozionante di Martini, tratteggia piccoli scorci di vita con vivido realismo, con delicatezza e un filo di ironia che non guasta mai. Racconta storie un po'surreali che però - in questo nostro strano mondo - potrebbero essere più vicine alla realtà di quanto immaginiamo.
Diciotto racconti che si possono gustare uno alla volta, o leggere d'un fiato come un romanzo che cattura, e in entrambi i casi restano dentro, sedimentano, ti tornano in mente dopo giorni, segno che sono stati capaci davvero di parlarti.

L'amore non c'entra
di Luca Martini
(Edizioni La Gru, 2015)

Commenti

Etichette

Mostra di più